Oriente Occidente

ORIENTE OCCIDENTE 2017
30 agosto - 10 settembre

CORPI FRAGILI
CORPI RESISTENTI
CORPI RESILIENTI


Cosa appartiene al dna del Festival Oriente Occidente, da trentasei anni punto di riferimento della danza contemporanea e internazionale?
Indubbiamente il rapporto tra due mondi sempre meno distanti nell’era globale pur ancorati alle proprie tradizioni e alla propria concezione del tempo: l’imponente rilancio da parte del premier cinese Xi Jinping della Via della Seta prefigurata da Marco Polo ne è recente testimonianza.
E ancora: l’eclettismo, che sin dalle origini ha spinto il Festival a entrare nelle pieghe della società contemporanea attraverso la multiculturalità dei linguaggi artistici e delle scritture coreografiche, dalle più astratte alle più teatrali, tenendo saldo il principio del ‘racconto di senso’ attraverso il corpo.
Ma anche la ricerca del nuovo, intesa come sguardo su un cammino da svolgere insieme alle generazioni emergenti. E il rapporto con le altre arti in una città come Rovereto che vanta una forte identità culturale e ospita un museo di arte moderna e contemporanea, il Mart, di assoluto rilievo internazionale.
E infine, ma non ultima, la convinzione - mai venuta meno - che danzare sia per tutti: “Danziamo, danziamo, altrimenti siamo perduti” sollecitava Pina Bausch.
Dopo trentasei edizioni il dna di Oriente Occidente, non ha subito mutazioni e i suoi valori sono punti fermi, pur nella costante innovazione di contenuti e spettacoli, anche nella programmazione 2017: a Rovereto in Trentino dal 30 agosto al 10 settembre.