CONNECTIONS IN DISORDER / LINEE

torna indietro
Nell’ambito delle residenze artistiche nazionali e internazionali mirate alla valorizzazione di coreografi di nuova generazione, Oriente Occidente e il CID hanno anche attivato un bando per residenze territoriali aperto a tutte le Compagnie/Scuole di danza del Trentino-Alto Adige.
Per la stagione 2016-2017 hanno aderito al bando la Compagnia Controra e la Compagnia 3D-3dinamiche che hanno così potuto creare negli spazi del CID i loro nuovi spettacoli:
“Briata1_l’inquietudine” di Controra, “Connections in disorder” e “Linee” di 3D-3dinamiche.
Questi ultimi due debutteranno il 19 maggio allo Zandonai, mentre il primo sarà anticipato da una prova aperta il 12 maggio alle ore 17 presso il CID in attesa del debutto.

CONNECTIONS IN DISORDER
Lo spettacolo esplora il mondo chiuso e impenetrabile di persone con autismo o disturbi di comunicazione. I temi trattati sono l’imprevedibilità delle interazioni umane e l’estraneità sociale che la gioventù contemporanea vive in quanto sempre più dinamica e cosmopolita. L’intenzione è testimoniare che l’avvicinamento di confini apparentemente lontani può portare all’arricchimento delle nostre conoscenze e del nostro repertorio comunicativo.

Coreografia e regia di Francesca Manfrini
con Giulia Nichelatti, Selena Cappelletti, Massimo Di Benedetto, Veronica Boniotti, Federica Danaj, Michela Menghini,
Ginevra Benussi, Sarah Bastianello
Durata 40’


LINEE
Un omaggio a Fausto Melotti.
La leggerezza, la linearità, l’astrattismo delle sue opere sono gli spunti per trasporre in scena il concetto di essenzialità. La purezza formale delle sue creazioni, a cui la Compagnia si ispira, diviene così gioco di parvenze e di spazi, sorridente e talvolta lievemente ironico: ma “un gioco che quando riesce è poesia”.

Coreografia e regia d
i Francesca Manfrini
con Giulia Nichelatti e Selena Cappelletti
Durata 20’


Ingresso gratuito
Informazioni e prenotazioni
0464 431660/festival@orienteoccidente.it