torna indietro
2014
 

Progetto Vangelo secondo Matteo

 
Nel progetto Vangelo secondo Matteo, avviato da Virgilio Sieni, nel dicembre 2013, come progetto speciale di formazione di Biennale College Danza sono state coinvolte sei regioni italiane e oltre 150 interpreti non professionisti impegnati nella realizzazione di ventisette quadri ispirati al Vangelo dell’apostolo Matteo.
Due di questi quadri, Annuncio dell’Angelo e Ultima cena, nati in collaborazione al Festival Oriente Occidente, si devono a 15 non danzatori trentini selezionati tra i 40 iscritti alle audizioni.La performance il cui debutto mondiale è avvenuto a luglio nell'ambito del 9° Festival Internazionale di Danza Contemporanea della Biennale di Venezia è stata presentata a settembre anche presso il MART in occasione dell’edizione 2014 del Festival Oriente Occidente.
Per la selezione dei danzatori e le prove di realizzazione dei due quadri, Virgilio Sieni ha trascorso un periodo di residenza al CID nel mese di marzo 2014.

Sospesa tra società e arte, la danza di comunità si è ormai diffusa anche in Italia con esperienze che penetrano nel tessuto del quotidiano e coinvolgono gruppi insospettati. Tra i primi autori a sperimentare una ‘danza per tutti’ si annovera senz'altro Virgilio Sieni, ideatore di progetti di movimento e gesto capaci di trasformarsi in straordinari momenti di condivisione e integrazione sociale. Il coreografo fiorentino ha coinvolto nell’ultimo decennio bambini, anziani, non vendenti, partigiani, parenti di vittime del terrorismo prediligendo la relazione con il territorio, la storia e l’iconografia che lo contraddistingue. 

Sarà così anche per il Vangelo secondo Matteo, progetto speciale di formazione di Biennale College Danza avviato da Sieni nel dicembre 2013, e il cui debutto mondiale è avvenuto a luglio nell'ambito del 9. Festival Internazionale di Danza Contemporanea della Biennale di Venezia . Coinvolte sei regioni italiane e oltre 150 interpreti non professionisti impegnati nella realizzazione di ventisette quadri ispirati al Vangelo dell’apostolo Matteo. Due di questi quadri, Annuncio dell’Angelo e Ultima cena, si devono a gruppi di trentini che hanno scelto di mettersi in gioco. Ad assistere Sieni in questo magniloquente lavoro a tappe c’è l’esperienza di Franca Zagatti, già reduce da una felice esperienza a Rovereto lo scorso anno in cui ha fatto danzare trenta persone tra gli 8 e gli 86 nella commovente performance Danze di vita quotidiana.


Dal “Vangelo secondo Matteo”

ANNUNCIO DELL’ANGELO / ULTIMA CENA

Coreografia Virgilio Sieni
Assistente e cura del progetto a Rovereto Franca Zagatti

ll Vangelo secondo Matteo – Produzione La Biennale di Venezia, Progetto Speciale Biennale College – Danza, 9. Festival Internazionale di Danza Contemporanea

In collaborazione con CID Centro Internazionale della Danza e Festival Oriente Occidente, ERT Emilia Romagna Teatro, Comune di Matera Comitato Matera 2019, Soprintendenza BSAE della Basilicata e Basilicata 1799 / Festival Città delle 100 scale, Fondazione I Teatri di Reggio Emilia, Regione Toscana, Accademia sull’Arte del gesto, Compagnia Virgilio Sieni, Compagnia CREST e Compagnia Menhir [progetto Teatri Abitati in Puglia]

Interpreti Maria Grazia Casetti, Vincenzo Barba, Annamaria Avellino,  Cristina Borsato, Gianluca Bottoni, Danilo Camizzi, Fabrizio Ciaghi, Cristina Codecà, Roberto Dell’Uomo, Olga Esposito, Carla Fedrizzi, Valter Mezzavilla, Andrea Pallaver, Patrizia Pucci, Paolo Vicentini