torna indietro
2017
 

Irene Russolillo

 
Assieme a Salvo Lombardo e Davide Valrosso anche Irene Russolillo per il biennio 2017-2018 viene nominata artista associata al Festival Oriente Occidente al fine d' intraprende un percorso di produzione e di sostegno dell’attività di questi giovani garantendo loro sia la presentazione dei lavori all’interno della manifestazione, sia il lancio internazionale delle produzioni.

Irene Russolillo, ospite a Oriente Occidente nel 2015, torna a Rovereto nel mese di aprile e di giugno 2017 per sviluppare il suo nuovo lavoro Wave presentando l’esito di questa prima fase di lavoro (o primo studio) durante il Festival, in attesa del debutto del prossimo anno.
Per la prima volta la coreografa coinvolge altri performer e propone a loro le questioni tematiche e linguistiche sviluppate in questi anni di lavoro. Nei suoi assoli, la materia puramente danzata insieme alla vocalità legata all'uso della parola, della scrittura e del canto, fanno della coreografia un'interazione di mondi che si completano e amplificano a vicenda, costruendo percorsi energetici ed emotivi in cui la musica ha una grande presenza.
A partire da un pensiero sulla vicinanza e convivenza, talvolta forzata eppure necessaria, il nuovo progetto delinea uno spazio-tempo della scena in cui gli spettatori, immersi nella performance invece che posti davanti ad essa, saranno stimolati da nuovi sguardi, nuovi tocchi, nuovi impulsi vitali.

Coreografia Irene Russolillo
Musica originale Spartaco Cortesi e Irene Russolillo
Creazione e interpretazione Carlo Massari, Alice Giuliani, Irene Russolillo
Prodotto da Festival Oriente Occidente e Comune di Brentonico
In collaborazione con Les Brigittines, Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles, Istituto Italiano di Cultura di Parigi, CLAPS