torna indietro
2013
 

Compagnia Francesca Selva

 
Ad agosto 2013 è la Compagnia di danza di Francesca Selva ad essere ospite del CID. La Compagnia tornerà a Rovereto a gennaio 2014 per finalizzare il loro lavoro. Il progetto che stanno sviluppando prende il titolo Dance Juice emette insieme la produzione e la formazione di giovani danzatori coreografati da Francesca Selva che si avvale della collaborazione dei danzatori professionisti, nucleo stabile della compagnia.

Il progetto è composto da tre step produttivi: Sweet Orange, Bitter Orange e Candy Orange. I primi due step sono stati già messi in scena e presentati al pubblico; il terzo sarà realizzato nel periodo 2013-2014 e sarà la tappa conclusiva di questo progetto e quindi la nuova produzione 2014 della Compagnia Francesca Selva.
In Sweet Orang la coreografa Francesca Selva ha realizzato la propria opera con i giovani danzatori del Balletto Hamlyn. Lo spettacolo si sviluppa considerando proprio la vitalità e l'energico entusiasmo dei giovani, con il loro desiderio di condividere emozioni, sentimenti, momenti di gioia e di crisi nella dimensione dell'età post-adolescenziale è che trova nella identificazione del “gruppo” una qualche forma di riconoscimento e di condivisione, tappa naturale nell’affrontare le incertezze della futuro, percepito sia come mistero che come desiderio.

Bitter Orange, debuttato a Febbraio 2013 al Teatro dei Rinnovati, è interpretato dai danzatori professionisti del nucleo stabile della Compagnia. Si è sottolineato qui la dimensione introspettiva della propria esistenza, una riflessione più matura riferita alla fragilità dell'esistenza contemporanea. L'intensità interpretativa pone l’accento sullo smarrimento della perdita dell'illusione e della caduta degli ideali. Quasi un senso di amarezza che ci rende a volte fragili nell'affrontare i cambiamenti della vita, che sembrano allontanare il traguardo dei nostri sogni.

Il terzo step, Candy Orange (produzione per 4 danzatori), la cui realizzazione è prevista per il 2014, punta al dialogo tra le diverse generazioni. Questo è il pretesto per unire le esperienze dei danzatori giovani e meno giovani, per un confronto ed uno scambio continuo. Maturità interpretativa ed energia vitale per creare un mix perfetto per un cocktail da gustare con gli occhi, la testa ed il cuore. Il progetto è inserito nell'ambito del Riassetto Teatrale della Toscana con il contributo del Ministero per i Beni e Le Attività Culturali, della Regione Toscana e con la collaborazione del Comune di Siena.

DEBUTTO
15/02/2014 a Teatro dei Rinnovati Siena