torna indietro
2016
 

Collettivo Clochart

 
Nel mese di febbraio 2016, gli spazi del CID accolgono Michele Comite con Collettivo Clochart per lavorare alla creazione dello spettacolo Liberi da morire.
Un progetto presentato il 23 aprile 2016 al Teatro Monte Baldo a chiusura della stagione di teatro musica e danza del Comune di Brentonico, realizzato in collaborazione con l'Associazione per il Coordinamento Teatrale Trentino ed il Centro Servizi culturali Santa Chiara di Trento.

Un omaggio in danza alla storia di due giovani partigiani bolognesi, Orazio Mignani e Romolo Mezzetti, uccisi dai tedeschi. Catturati e deportati a Bolzano nel dicembre 1944, riuscirono a fuggire dal campo di concentramento e, ai primi di maggio del 1945, giunsero a Brentonico dove furono intercettati da una pattuglia tedesca delle SS, catturati e assassinati. 
Sul palco tre giovani ballerini a raccontare il sogno antico e moderno degli uomini forti e giusti, a raccontare le storie dell’umanità affratellata fino alla morte nelle lotte per la liberazione.
Come la storia di Orazio Mignani e Romolo Mezzetti, partigiani bolognesi trucidati a Brentonico il 2 maggio 1945.
La guerra era finita. Orazio e Romolo erano uomini liberati.
Erano uomini liberi, intensamente e profondamente liberi, ma liberi di morire per mano di nazisti assassini e vigliacchi.
Quel pomeriggio a Brentonico la neve appena caduta attutì il rumore secco dei due colpi di pistola letali e ricoprì e custodì lievemente due semi della nostra conquistata libertà.


Regia: Michele Comite
Ideazione coreografica: Maria Pia Dimauro, Michele Comite
Cast: Valentina Dal Mas, Fabio Crestale, Francesco Pacelli
Progetto Sonoro: Christian Marchi