torna indietro
2014
 

Artedanza

 
Il CID inoltre ha accolto nei mesi di agosto e settembre 2014 alcune compagnie di danza trentine che hanno preso parte al progetto CID CANTIERI – Progetti di giovane danza. All’interno degli spazi del CID le compagnie hanno dato vita a nuove creazioni artistiche presentate nella messa in scena finale di venerdì 19 settembre 2014 presso il Teatro Cuminetti di Trento. Tra i protagonisti di questa nuova avventura anche la Compagnia Artedanza con il progetto E.M Discrasia tra corpo e anima.

Rilettura in chiave moderna del coreografo Fabrizio Bernardini di “the Elephant Man”, opera toccante e intensa del regista David Lynch.
Lo spettacolo mette in scena un inno alla tolleranza e all’umanità, valori universali troppo spesso prevaricati da chi solo sa apprezzare e giudicare l’apparenza.
La performance porta lo spettatore dentro la vera storia di John Merrick, noto come “the Elephant Man”, attraverso un viaggio oltre le apparenze e oltre il superficiale, per scoprire che il male risiede in una società che ha paura e non sa accettare il diverso.
C'è chi nasce diverso, e chi decide di esserlo… in entrambi i casi resta ai margini della società, è giusto così? John Marrick è la metafora di quanto possa essere crudele il genere umano.

Coreografia e regia  Fabrizio Bernardini
Performance teatrale Andrea Franzoi
Testi Michela Fedrizzi
Luci Alice Colla
Assistenti di produzione Silvia Filz e Paola Garofalo
Danzatori Fabrizio Bernardini, Massimo di Benedetto, Erica Huez, Daniela Lazzizzera, Camilla Spagni, Valentina Spagni